News

DAL 1 GENNAIO 2014 DIMINUISCONO LE TASSE PER L’ACQUISTO DI CASE DA PRIVATI

untitled

Se oggetto dell’acquisto è la prima casa l’atto di compravendita è soggetto alle seguenti imposte:

quando il venditore è un privato

  • imposta di registro del 2% a partire dal 1° gennaio 2014
  • imposta ipotecaria fissa di 50 euro a partire dal 1° gennaio 2014
  • imposta catastale fissa di 50 euro a partire dal 1° gennaio 2014

Nel caso l’immobile sia registrato al catasto come immobile di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9) l’imposta di registro ha un valore del 9% dal 1° gennaio 2014.

quando si acquista da impresa costruttrice (o di ristrutturazione) entro 5 anni dall’ultimazione lavori

  • IVA del 4%
  • imposta di registro fissa di 200 euro a partire dal 1° gennaio 2014
  • imposta ipotecaria fissa di 200 euro a partire dal 1° gennaio 2014
  • imposta catastale fissa di 200 euro a partire dal 1° gennaio 2014

quando si acquista da impresa non costruttrice che non ha eseguito lavori di restauro, risanamento o ristrutturazione oppure si acquista da impresa costruttrice (o di ristrutturazione) dopo 5 anni all’ultimazione dei lavori

  • IVA esente
  • imposta di registro del 2% a partire dal 1° gennaio 2014
  • imposta ipotecaria fissa di 200 euro a partire dal 1° gennaio 2014
  • imposta catastale fissa di 200 euro a partire dal 1° gennaio 2014

Se oggetto dell’acquisto è un immobile ad uso abitativo non prima casa l’atto di compravendita è soggetto alle seguenti imposte:

quando il venditore è un privato oppure un’impresa “non costruttrice”e che non ha eseguito lavori di restauro, risanamento o ristrutturazione, oppure un’ impresa “costruttrice” (o di ristrutturazione) che vende dopo 5 anni dalla data di ultimazione dei lavori

  • imposta di registro del 9% a partire dal 1° gennaio 2014
  • imposta ipotecaria fissa di 50 euro a partire dal 1° gennaio 2014
  • imposta catastale fissa di 50 euro a partire dal 1° gennaio 2014

quando il venditore è un’impresa costruttrice (o di ristrutturazione) che vende entro 5 anni dall’ultimazione lavori

  • IVA del 10% (22% se immobile di lusso)
  • imposta di registro fissa di 200 euro a partire dal 1° gennaio 2014
  • imposta ipotecaria fissa di 200 euro a partire dal 1° gennaio 2014
  • imposta catastale fissa di 200 euro a partire dal 1° gennaio 2014